Home page Separatore Cosa facciamo Separatore News Separatore FACCIAMO VOTO DI CONOSCENZA

Facciamo voto di conoscenza

FACCIAMO VOTO DI CONOSCENZA

L'immagine della terza edizione dell'Autunno Culturale

Presentato il tema e il programma della terza edizione dell'Autunno Culturale

È arrivato il momento di scegliere, e di farlo consapevolmente. "Facciamo voto di conoscenza" è la chiamata che arriva dalla cooperazione sociale nella terza edizione dell'Autunno Culturale delle cooperative sociali di Con.Solida., presentata oggi in conferenza stampa. Di fronte all'evidente frammentazione e ad un clima di sfiducia, la cooperazione sociale dichiara la propria visione di buona politica e chiama i cittadini alla responsabilità individuale, a conoscere ciò che li circonda per poter scegliere consapevolmente. “Lo fa a partire da tre parole – spiega il presidente di Con.Solida. Mariano Failoni - che sono il filo conduttore di tutto l’Autunno Culturale 2013: sociale, educazione e sussidiarietà. Valori che da oltre trent'anni fanno parte del nostro sistema e che oggi sono tornati in primo piano, punti chiave di molti programmi elettorali.” A questa chiamata nessuno è immune: cooperatori sociali e politici, imprenditori e lavoratori, genitori e insegnanti, adulti e giovani. In un sistema che ha abituato le persone ad essere sollevate dalle proprie responsabilità, l'invito è quello di "Fare voto di conoscenza". In una società dove molti hanno travisato il concetto di diritti, occorre ripartire dai doveri. E la premessa per farlo consapevolmente, è la conoscenza.

La campagna di comunicazione e gli eventi sui territori

Sociale, educazione e sussidiarietà sono valori imprescindibili al buon funzionamento della comunità quanto cervello, cuore e mano lo sono per il corpo. Ecco perché sono queste le immagini scelte per la terza edizione dell'Autunno Culturale con l'obiettivo di suscitare curiosità, domande, riflessioni, critiche, affinché contaminazione e dibattito possano far crescere nelle persone il desiderio di conoscenza. Su queste tre parole i candidati alle elezioni provinciali sono chiamati a confrontarsi durante gli eventi organizzati in vari territori dalle 21 cooperative sociali che hanno aderito all'iniziativa. “L’idea – spiega Silvano Deavi, vicepresidente di Con.Solida. – è quella di dare vita ad una campagna elettorale dove in primo piano ci sono i cittadini che interrogano i candidati. È una modalità che trova in realtà molto appeal anche tra i candidati stessi, per mettere in gioco capacità e competenze.”
Non piazze, ma contesti plurali, giocosi e sinceri dove i politici potranno uscire dalla logica dei proclami verso visioni e pensieri a cui far seguire scelte concrete. “Per organizzare gli eventi – spiega Silvano Deavi, vicepresidente di Con.Solida. - le cooperative si sono unite e hanno lavorato assieme sullo stesso territorio".

La proposta politica

Affinché le tre parole chiave dell'Autunno Culturale non restino proclami, occorre tradurli in azioni concrete per il bene della comunità. "Ecco perché ad ogni concetto abbiamo fatto corrispondere misure precise - spiega Failoni - dieci, in totale, raccolte in un Documento rivolto ai candidati. Chi crede in questi valori lo può sottoscrivere assumendosi l'impegno di portarli avanti a partire dai prossimi mesi di nuova legislatura – continua il presidente. L'Autunno Culturale, infatti, non si conclude quest'anno ma nel 2014. Le dieci azioni saranno infatti nuovamente al centro della prossima edizione, dove chiederemo ai candidati di render conto di quello che è stato fatto.”
Tra le azioni raccolte nel Documento: l’applicazione sistematica della clausola sociale negli appalti pubblici, l’attivazione di un tavolo politico permanente per rispondere ai bisogni educativi della società, la piena attuazione della Legge Provinciale 1 luglio 2013 per promuovere l'apprendimento permanente quale strumento di coesione sociale, l’impegno per la modifica della legge regionale del 1998 che regolamenta la cooperazione sociale per favorirne l'ampliamento del campo d'azione, la promozione dei "progetti di finanza" per superare la logica della gara d’appalto.

Il programma degli eventi e il documento politico qui

Le 21 cooperative sociali che hanno aderito quest'anno all'Autunno Culturale organizzando eventi sui propri territorio sono: in Val d'Adige A,L.P.I., Gabbiano, Le Coste, Relè e La Sfera; in Giudicarie Impresa Solidale, Bucaneva, l'Ancora e Lavori in Corso; in Valsugana A.M.M.I.C.A., CS4 e Laboratorio Sociale; in Val di Non Gsh; in Vallagarina Gruppo 78, Il Ponte e Iter; in Alto Garda e Ledro Arcobaleno, Eliodoro, Ephedra, Fenice e Tandem

Tag:

autunno culturale

News

etika A TEATRO GRAZIE A LA RETE

etika A TEATRO GRAZIE A LA RETE

etika A TEATRO GRAZIE A LA RETE
EDUCA 2017: NUOVI SGUARDI E IDEE CONCRETE PER IL FUTURO

EDUCA 2017: NUOVI SGUARDI E IDEE CONCRETE PER IL FUTURO

EDUCA 2017: NUOVI SGUARDI E IDEE CONCRETE PER IL FUTURO

Appuntamenti

31 Mar 11:20 - 26 Mag 09:00

La cooperativa sociale CS4 al MES

La cooperativa sociale CS4 al MES
25 Mar 08:03 - 25 Mar 11:03

Le mille forme dell'autismo: tra cinema e parole

Le mille forme dell'autismo: tra cinema e parole