Home page Separatore Cosa facciamo Separatore News Separatore IN VISITA ALLA COOP CAUTO

In visita alla coop Cauto

Cooperativa sociale Cauto

La "Dispensa Sociale" della cooperativa sociale Cauto

Corso tutor per coop B: a Brescia nuovi ambiti per l'inserimento lavorativo

Si sta per concludere il corso rivolto ai tutor dell'inserimento lavorativo delle cooperative sociali di tipo B avviato a fine gennaio e gestito da Con.Solida. con il contributo dell’Intervento 18 dell’Agenzia del Lavoro. Durante il percorso - che ha alternato incontri con docenti esperti e sessioni di approfondimento - i 20 partecipanti hanno avuto occasione di visitare la cooperativa sociale bresciana Cauto che da alcuni anni converte le opportunità offerte dall’ambiente con percorsi di inserimento lavorativo di persone che vivono in condizione di emarginazione sociale. Cauto, infatti, è una cooperativa sociale di tipo B con circa 300 dipendenti e oltre 165 soci che si occupa di riciclo dei materiali di scarto, agendo su due fronti: da una parte riduce l’impatto ambientale dei rifiuti, sostenendo il comune di Brescia nel delicato lavoro di smaltimento, e dall’altro contribuisce a favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. I prodotti riciclati sono di ogni genere: mobili, abiti, scarpe usate, antiquariato etc. Ma oltre a ciò la cooperativa dispone anche di un magazzino - la "Dispensa Sociale" - dove raccoglie frutta, verdura e altro cibo prossimi alla scadenza, che dopo attenta selezione vengono donati in beneficienza ad associazioni territoriali.
L'incontro è stato l'occasione per i 20 tutor di approfondire l’attività di riciclo dei materiali che giungono quotidianamente nel grande magazzino, capire le modalità di organizzazione e gestione degli inserimenti lavorativi, grazie alla presenza della Presidente e della referente degli inserimenti lavorativi che hanno accolto il gruppo trentino.
Nel pomeriggio la visita è proseguita a “Spigolandia”, il negozio dell'usato della cooperativa. in centro a Brescia: a suo interno i prodotti più vari: abbigliamento, complementi d’arredo, mobili, libri e oggetti di seconda mano a cui dare nuova vita.
I partecipanti - tra cui Emiliano, Desirèe, Francesco, Palmerina e Annalisa - hanno colto sia l’aspetto imprenditoriale del progetto, sia il valore del riuso di materiale che spesso non viene considerato altro che rifiuto. Un progetto, quello della cooperativa Cauto, che ha entusiasmato il gruppo, diventando esempio da portare anche dalle comunità trentine.

News correlata

Tag:

corso tutor, inserimento lavorativo

News

IMPRESA SOCIALE ³

IMPRESA SOCIALE ³

IMPRESA SOCIALE ³
L'IMPATTO DELLA FORMAZIONE SOCIALE

L'IMPATTO DELLA FORMAZIONE SOCIALE

L'IMPATTO DELLA FORMAZIONE SOCIALE

Appuntamenti

25 Set 11:25 - 30 Set 19:25

Inaugurazione della Casa di Cinte Tesino

La nuova struttura di turismo sociale
15 Set 15:59 - 24 Set 15:59

Il volontariato di Fiemme e Fassa

36 le associazioni a Maso Toffa