Home page Separatore Cosa facciamo Separatore News Separatore L'ECONOMIA CIVILE PER LO SVILUPPO DEL PAESE

L'ECONOMIA CIVILE PER LO SVILUPPO DEL PAESE

L'ECONOMIA CIVILE PER LO SVILUPPO DEL PAESE

Le giornate di Bertinoro dedicate al modello della co-produzione

di Silvia De Vogli

Anche le giornate di Bertinoro - appuntamento al quale partecipano centinaia di rappresentanti del Terzo settore, delle Università, delle istituzioni e delle imprese - partono quest'anno da un dato di fatto ampiamente riconosciuto (anche dalla politica): ovvero la rilevanza economica, oltrechè sociale, raggiunta dal settore non profit in Italia: Da questo riconoscimento, comprovato anche dai dati ISTAT, durante le giornate di Bertinoro si proverà a capire come il ruolo di protagonista del non profit possa essere valorizzato e diventare modello di sviluppo per l'intero Paese.

Nella presentazione della due giorni (10-11 ottobre) si sottolinea come una delle cause principali delle crescenti disuguaglianze e della difficoltà di alimentare uno sviluppo sostenibile sia data dal dualismo fra la sfera dell’Economia e quella Civile. Lo sviluppo in Italia è concepito come un'azione in due tempi (prima creo ricchezza e poi la ridistribuisco) e questo ha reso il "civile" e il "sociale" (inteso come Welfare) elementi che abbassano (o meglio, si ritiene abbassino) l’efficienza del sistema e non già una precondizione per la crescita dei livelli di ben-essere.

Oggi, secondo i promotori delle giornate di studio, è necessario non solo rigenerare le istituzioni,ma anche promuovere una diversa idea di sviluppo, un vero e proprio cambio di paradigma e una nuova stagione di “investimenti nel Civile e nel Sociale. Per produrre questo passaggio dal welfare redistributivo al welfare generativo occorre partire dal ruolo dei beneficiari dei servizi - ai quali sarà dedicata la sessione di apertura. Gli utenti non possono più essere considerati soggetti passivi portatori esclusivamente di bisogni ma assetholder, ossia anche portatori di risorse. "è necessaria - si legge nel programma - una diversa visione della produzione dei servizi alla persona: l’ideazione, l’implementazione e la valutazione del servizio devono essere il risultato di un processo collaborativo, di co-produzione. Le persone destinatarie dei servizi contribuiscono a co-produrli.

Le sessioni successive declineranno ulteriormente il tema della co-produzione trattando "risorse e strumenti" (i nuovi settori di attività, nuovi modelli di business, ma anche nuove combinazioni di risorse finanziarie aventi origine differente, piuttosto che di competenze plurime) e "luoghi". La sessione conclusiva avrà invece al centro il tema della "Responsabilità sociale diffusa: famiglie,comunità, imprese" .

Le giornate di Bertinoro giunte alla Xiv edizione sono organizzate dall'Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit, Centro Studi promosso dall’Università di Bologna, dal movimento cooperativo e da numerose realtà, pubbliche e private, operanti nell’ambito dell’Economia Sociale, con sede presso la Scuola di Economia,Management e Statistica di Forlì.

Permaggiori informazioni sul programma e per iscriversi: www.legiornatedibertinoro.it

Tag:

convegno terzo settore economia sviluppo bertinoro

News

SALUTE MENTALE E COOPERAZIONE SOCIALE, REALTÀ E PROSPETTIVE

SALUTE MENTALE E COOPERAZIONE SOCIALE, REALTÀ E PROSPETTIVE

SALUTE MENTALE E COOPERAZIONE SOCIALE, REALTÀ E PROSPETTIVE
CORSO DI FORMAZIONE TUTOR COOP B

CORSO DI FORMAZIONE TUTOR COOP B

CORSO DI FORMAZIONE TUTOR COOP B

Appuntamenti

25 Mar 08:03 - 25 Mar 11:03

Le mille forme dell'autismo: tra cinema e parole

Le mille forme dell'autismo: tra cinema e parole
26 Gen 12:47 - 27 Gen 12:47

La coop SAD inaugura la nuova “Casa” a Tassullo

La coop SAD inaugura la nuova “Casa” a Tassullo